Facebook

Antiche radici e nuove foglie

Antiche radici e nuove foglie   In questa formazione di quattro elementi, condurremo gli ascoltatori attraverso la nostra personale interpretazione di antiche melodie provenienti dalla tradizione musicale dolomitica e da altre tradizioni che abbiamo incontrato sul nostro cammino, assieme a nuove composizioni che alla tradizione delle Dolomiti si ispirano seppur con un pizzico di modernità, descrivendo il rapporto fra l’uomo ed il proprio ambiente naturale. Antico e moderno quindi, fusi assieme nell’ormai inconfondibile suono di AL TEI. Andrea Da Cortà: arpa celtica, mandola, liuto, dulcimer, organetto, cornamusa Sandro Del Duca: flauti, voce Pina Sabatini: chitarra, percussioni, voce Annachiara...

Se fossi una rondinella

  “se fossi una rondinella…” 1914 -18 Canti di guerra, di vita e di dolore   Nella ricorrenza del centenario dell’inizio del primo conflitto mondiale il gruppo musicale “Al Tei” intende proporre al pubblico un percorso musicale che attraverso la rilettura di alcune delle più belle canzoni del repertorio bellico ed alpino conduca ad una seria riflessione sulle implicazioni storiche, culturali, sociali ed antropologiche di questo tragico evento. L’immane tragedia della grande guerra è stato senz’altro uno dei punti di snodo più importanti nella storia della civiltà occidentale, essa ha significato l’irrompere violento e precipitoso della modernità in un panorama europeo fatto ancora in buona parte di un mondo rurale ed arcaico, si può quasi dire che con la prima guerra mondiale il mondo abbia perso definitivamente ed irreparabilmente qualsiasi residuo di...

Na Fuoia

  Duo NA FUOIA   Tre gli ingredienti di questo programma.   La tradizione autentica, viva pulsante, tramandatasi di generazione in generazione, conservatasi e sopravvissuta alla modernità, che abbiamo avuto il privilegio di imparare dagli ultimi sparuti suonatori delle nostre vallate. La testimonianza di ciò che un tempo si suonava diffusamente, da un manoscritto di fine 800 rinvenuto in Cadore, contenente innumerevoli e preziose musiche per il ballo. Ed infine, la nuova musica, che ricalca, seppur con un pizzico di modernità, le orme del passato.     Andrea Da Cortà organetto, mandola, dulcimer, autoharp,  clarinetto, armonica, scacciapensieri  Annachiara Belli...

Di fiore in fiore

      ….. di fiore in fiore ……     Come api, voliamo in modo disordinato su una distesa di canti di tradizione, da un paese all’altro, da un tema all’altro, da una melodia ad un’altra, per innamoramenti successivi, attratti irresistibilmente dalla prossima canzone.   Pina e Sandro, sottoinsieme del gruppo Al Tei, ha all’attivo numerosissimi concerti e cinque cd pubblicati sulla musica tradizionale Natalizia di molti paesi. A questo punto del suo percorso desidera allargare l’esperienza sul Natale, che li ha portati ad esplorare la propria tradizione e a metterla in relazione con molte altre, affrontando ora la vita e i suoi temi di sempre, l’amore, la nostalgia, il viaggio, questioni ancestrali, comuni a tutte le tradizioni di ogni latitudine. E’ stato interessante confrontarle, riflettere, cogliere differenze e similitudini, scoprirci così simili e così...

Tanto bel grazioso Gilio

    La Compagnia del bel Bambin presenta:   “Tanto Bel grazioso Gilio”   Concerto per Natale   Andrea Da Cortà, Sandro Del Duca e Pina Sabatini sono la Compagnia del Bel Bambin.  Tre musicisti, provenienti da diverse esperienze e stili musicali, riunitisi in questo progetto dedicato al Natale: alle varie forme, cantate e strumentali, che da secoli l’uomo crea per ricordare e festeggiare la nascita di Gesù Cristo. Questo progetto, in atto ormai da molti anni, ha raggiunto il traguardo di cinque cd pubblicati e numerosissimi concerti. L’impasto fra questi tre generi musicali, classico, antico e folk, è non solo possibile, ma anche di grande suggestione. La musica non ha confini se non quelli imposti dall’uomo.   Andrea Da Cortà             arpa, dulcimer, organetto, cornamusa, whistle Pina Sabatini                   chitarra, percussioni, voce...

Ioanin sote l tei

      Ioanin sote l tei   Ioanin è l’anonimo abitante delle nostre vallate alpine, questo programma descrive lui, la sua vita e il suo ambiente tramite la musica. Il programma spazia dalla musica da ballo, come le polche, la “polesana”, le mazurche o la “pairis”, alle antichissime ballate diffuse in tutta Europa come “Donna Lombarda”; si va dalla musica nata per il teatro di Goldoni, “il ballo del curioso accidente”, alla musica originale composta al giorno d’oggi da Andrea Da Cortà. In questo concerto ci sentiamo ambasciatori delle tradizioni musicali delle Dolomiti della provincia di Belluno.   Andrea Da Cortà: mandolino, bouzouki, arpa, organetto, flauti, dulcimer Sandro Del Duca: flauti, cornamusa, voce Pina Sabatini: chitarra, percussioni, voce Toni Vago: chitarra, mandola, percussioni, violino Francesca De Biasi: violino...